This post is also available in: Inglese, Tedesco, Francese, Neerlandese, Spagnolo, Portoghese, Portogallo, Basco, Finlandese, Sloveno

banner_en_light

L’ 11 Ottobre 2014, partecipa alla Giornata d’azione europea decentrata per fermare TTIP, CETA & TiSA!

Sto caricando la mappa ....

Che cosa significano queste sigle?

Questi accordi commerciali che sono in discussione ora minacciano le nostre democrazie già fragili e preparano la strada ad un nuovo attacco all’ambiente, ai sistemi sanitari, al cibo, all’occupazione, ai servizi pubblici, ai diritti digitali e a molto altro ancora. 

Il Transatlantic Trade and Investment Partnership (Partenariato Transatlantico su Commercio e Investimenti chiamato anche TAFTA, cioè Transatlantic Free Trade Agreement, Accordo di libero scambio transatlantico) viene negoziato tra USA e UE dal luglio 2013.
Il Comprehensive Economic Trade Agreement (Accordo economico e commerciale comprensivo) è stato già negoziato tra Unione europea e Canada e sta per essere finalizzato.
Il Trade in Services Agreement (Accordo sul commercio dei servizi) è in trattativa tra 50 Paesi compresa l’Unione Europea.

Perché ci dobbiamo preoccupare?

Ci sono molte ragioni per cui essere preoccupati e maggiori approfondimenti su TTIP, CETA & TiSA li potete trovare sul sito della campagna Stop TTIP Italia (stop-ttip-italia.net) e nella pagina Risorse in lingua italiana.

Le maggiori questioni aperte, però, possono essere riassunte come segue. 

Mentre i lobbisti delle corporations stanno giocando un ruolo sostanziale nei negoziati, l’opinione pubblica è stata taglia fuori. Tutti i negoziatori devono sottoscrivere un accordo di riservatezza. Non c’è accesso alle bozze dei testi dell’accordo – nemmeno per i membri del Parlamento europeo o dei Parlamenti nazionali – quindi la maggior parte delle cose che sappiamo arrivano da documenti che non avremmo mai dovuto avere. Ma la democrazia è incompatibile con la regola della segretezza
Con la scusa di migliorare il commercio tra le due sponde dell’Atlantico, i regolamenti disegnati per difendere l’ambiente, i diritti dei lavoratori, i servizi pubblici e gli standard pensati per proteggere i consumatori, saranno ridotti nel minor tempo possibile al minimo comune denominatore, Questo si tradurrà, ad esempio, in una riduzione della regolazione sugli investimenti negli Stati Uniti e in standard più bassi di sicurezza alimentare o per l’utilizzo dei prodotti chimici in Europa. 
Le corporation avranno il diritto di chiamare in giudizio gli Stati che introducessero leggi o regolamenti che potessero danneggiare i loro profitti. Questo accadrebbe attraverso meccanismi di arbitrato internazionale che bypasserebbero completamente la giustizia ordinaria. Questa forma di giustizia privata metterebbe a rischio l’intera giurisprudenza. 

Che cosa sta succedendo localmente?

Movimenti, comitati, realtà della società civile e attivisti di tutta Europa si stanno opponendo a questi accordi da più di un anno:

Raccogliendo, producendo e condividendo informazioni attraverso siti web, piattaforme, media alternativi, incontri grandi e piccoli; 
  
Organizzando campagne e proteste a livello locale e nazionale; 
  
Organizzando petizioni e partecipando alle consultazioni pubbliche; 
  
Contattando e coinvolgendo i membri dei Parlamenti nazionali e del Parlamento europeo
 
Mettendo sotto pressione i Governi europei perché respingano questi accordi

Che cosa sis ta organizzando a livello internazionale?

A new European Citizens Initiative is about to kick off with the aim of repealing the European Union’s negotiating mandate for TTIP and not concluding CETA. The initiative is currently looking for support from citizens and partner organisations across Europe. So far the campaign is already supported by over 100 organisations from 17 EU member states. Please look at the Stop TTIP ECI website for more information.Stop TTIP ECI

Società civile, sindacati, contadini, movimenti e attivisti di tutta Europa hanno lanciato una Giornata d’Azione per l’11 Ottobre 2014, con l’obiettivo di bloccare i negoziati di liberalizzazione commerciale in corso. Questo sito web è stato costruito per facilitare l’organizzazione e la promozione della Giornata d’Azione. Per gli ultimi aggiornamenti, iscrivetevi alla lista di discussione dedicata alla comunicazione. Per partecipare attivamente iscrivetevi alla lista organizzativa#o11DoA

Che cosa puoi fare?

Organizzazioni, individui e reti possono partecipare organizzando azioni autonome decentrate in tutta Europa. Accogliamo con favore la diversità delle tattiche e delle azioni di solidarietà da tutto il mondo che ci aiuteranno a informare, coinvolgere e mobilitare la gente a livello locale.

Su questo sito potete trovare l’elenco degli eventi già in programma e l’elenco dei gruppi che sostengono l’azione. Entra in contatto con gli organizzatori per scoprire come partecipare o aggiungere il proprio gruppo ed evento alla lista.

Se non è previsto nella tua città, allora perché non organizzare in prima persona il tuo evento? Ci vogliono solo un paio di persone dedicate per fare un’azione di successo!

Se questa è la prima volta che organizzi un evento come questo, qui ci sono alcuni suggerimenti su come iniziare: 

 

1.ORGANISE

Trovare un posto per il vostro primo incontro.Quindi impostare una pagina evento di Facebook per esso e aggiungere i dettagli della riunione su questo sito web.Promuovere l’incontro in tutti i modi possibili: su Facebook, Twitter, via email e con volantini e manifesti in città. 

2. MEET

Nel corso della riunione, discutere insieme quale azione si desidera fare, valutare le risorse e le capacità che avete come gruppo e assegnare collettivamente compiti a ciascuno dei partecipanti (ad esempio logistica per l’azione, stampa, social media, sensibilizzazione) Se siete a corto di idee, guardate ciò che altri gruppi stanno facendo.

3. PROMOTE

Una volta che decidete cosa fare, fatecelo sapere. Faremo tutto il possibile per contribuire a promuoverlo! 

Come puoi usare questo sito?

1.

Aggiungi il tuo gruppo alla lista dei gruppi che sostengono la giornata

2.

Aggiungi dettagli sull’azione che avete pianificato 

3.

Aggiungi dettagli delle riunioni del gruppo 

4.

Tweeta il tuo evento o altra informazione relativa a questa giornata di lotta con l’hashtag #O11DoA 

5.

Carica la grafica che avete creato in modo che gli altri gruppi la possono usare

6.

Scarica la grafica da utilizzare per promuovere il tuo evento 

7.

Se vi è possibile tradurre l’appello all’azione in una lingua ancora non coperta, inviate la traduzione a info_at_stop-TTIP-CETA-tisa.eu 

8.

Trovare e condividi / fa girare informazioni sul TTIP, CETA & Tisa 

9.

Linka questo sito al tuo e fallo conoscere a quante altre persone sia possibile ù

Noi siamo determinati a fermare l’agenda di liberelizzazione delle corporations che è alla base di questi accordi. Unisciti a noi l’11 Ottobre perché diventi una Giornata d’azione decentrata, multisettoriale e pan-europea.

Possiamo vincere questa battaglia. Respingiamo il potere delle corporations insieme!